Piano di Sviluppo Sostenibile e di Marketing Territoriale della Valle Camonica – PSSMT

La Comunità Montana di Valle Camonica ha commissionato nell’autunno 2013 la redazione di un “Piano di marketing territoriale e di sviluppo sostenibile nei settori ambientale, agricolo - forestale e culturale della Valle Camonica” – in sigla PSSMT – alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e all’Università  Camerino.

Il Piano è stato indirizzato, per scelta politica, secondo alcune linee guida che nascevano dalla consapevolezza della Comunità Montana e dei suoi amministratori di dover mettere in campo strumenti adeguati per far fronte ai segnali di crisi economica ormai evidenti sia a scala globale che locale, con l’obiettivo di rilanciare, in chiave di sostenibilità, lo sviluppo economico della valle attorno a tre temi ritenuti prioritari e centrali per questo territorio: le risorse naturali (acqua, foreste, biodiversità), le risorse culturali - identitarie ed infine il settore agroalimentare.

La finalizzazione del lavoro consisteva nella redazione di un “Piano di sviluppo sostenibile e di marketing territoriale” che sapesse cogliere alcune opportunità che su questi temi si profilavano (che nel frattempo si sono concretizzate) quali la coerenza con la strategia per le “Aree Interne” legata alla programmazione dei fondi comunitari 2014-2020.

L’indagine preparatoria è iniziata a gennaio 2014 e si è conclusa intorno alla fine dello stesso anno. Durante tale periodo sono state create molteplici occasioni di incontro e confronto non solo con i referenti politici ed istituzionali della Comunità Montana e della Valle in generale, ma anche con un folto numero di soggetti economici che a vario titolo vi operano.

Il risultato di tale analisi e proposta è qui di seguito presentato. Il PSSMT prodotto dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e dall’Università  Camerino è suddiviso in cinque ambiti di risorse (istituzionale, risorse naturali, culturali, agroalimentari e forestali) all’interno dei quali sono stati individuati 19 macro-obiettivi orientati ad intervenire su altrettanti ambiti di criticità; per il raggiungimento dei 19 macro obiettivi sono state approntate 45 linee di attività o misure.

La stesura del Piano ha comportato un lungo lavoro di analisi delle risorse presenti sul territorio: ciò ha permesso di identificare il valore economico, sociale ed ambientale dei cinque ambiti strategici identificati mettendo in luce il tessuto culturale, sociale ed economico che anima la Valle, nonché le esigenze e le proposte per il suo futuro sviluppo.

Dalla proposizione e traduzione in pratica del PSSMT dipenderanno molte delle azioni da mettere in campo nei prossimi mesi da parte delle strutture di governo della Valle Camonica al fine di ottenere risultati tangibili per uno sviluppo equilibrato del territorio e per un rilancio dell’occupazione nei settori strategici analizzati. Agli Amministratori, alle aziende, ai cittadini e alle associazioni che li rappresentano spetta ora l’opera di analisi, critica e supporto agli obiettivi individuati dal Piano.

Il Presidente della Comunità Montana e del Bacino Imbrifero Montano di Valle Camonica
Oliviero Valzelli

Delibera linee guida 84 del 10/06/2013

A_Stato di fatto

B_Analisi SWOT

C_Piano

D_Sintesi non tecnica